Successo per la terza edizione di Sport Therapy Day

    0
    1641

    All’Autodromo di Magione giornata tra i motori per i malati oncologici, con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore del reparto di oncologia dell’ospedale di Perugia e con il sostegno della Fondazione Avanti Tutta

    Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla terza edizione di Sport Therapy Day. Evento organizzato a Magione, presso l’Autodromo dell’Umbria, dalla pilota Deborah Broccolini per sostenere il reparto di oncologia dell’ospedale di Perugia attraverso l’emozione e il divertimento che possono trasferire i motori a quattro ruote. I malati oncologici sono stati i protagonisti della giornata e passeggeri in pista di auto da sogno, come Ferrari e Abarth. Sport Therapy Day ha visto il sostegno della Fondazione Avanti Tutta e ricevuto il patrocinio dei comuni di Perugia e Magione e dell’Automobile Club di Perugia e Terni.

    “Una bella giornata – ha dichiarato l’organizzatrice Deborah Broccolini – in tutti i sensi: meteorologici e nello spirito di solidarietà. Ringrazio tutte le persone che hanno contribuito a questa terza edizione, che sarebbe stata la quarta senza il Covid. Grazie alle istituzioni, grazie all’autodromo e grazie all’Aci.  Un pensiero particolare lo rivolgo alla Fondazione Avanti Tutta, che con la sua presenza ha impreziosito questo evento sul piano solidaristico. Abbiamo registrato la presenza di oltre sessanta mezzi. Da malata oncologica vedo i benefici di queste giornate, che sono un segnale importante di attenzione verso quelle persone che, loro malgrado, ogni giorno devono fare i conti con dei seri problemi di salute. Quando stai male è bello vedere qualcuno che ti sta vicino e si preoccupa per te”.

    Soddisfazione per l’evento è stata espressa anche da Federico Cenci, Presidente della Fondazione Avanti Tutta, a Magione in compagnia di papà Sergio e di un folto gruppo di volontari.

    “Grazie a Deborah per aver dato vita a questo evento, che ci ha visto partecipi nella presenza e nello spirito. Le emozioni e il divertimento legati ai motori possono avere un beneficio importante sui malati oncologici. Giornate come queste arricchiscono non solo sul piano solidaristico, ma anche umano”.

    All’Autodromo hanno fatto registrare la loro presenza anche il Dr. Guglielmo Fumi, oncologo dell’ospedale di Perugia, Luca Merli, Assessore alla sicurezza del Comune di Perugia, Maria Elena Milletti, direttore Aci Perugia e Roberto Papini, amministratore Autodromo dell’Umbria. Emozionante la sfilata Ferrari organizzata dalla concessionaria De Poi di Perugia, con in testa il titolare Angelo De Poi e suoi più affezionati clienti che hanno messo a disposizione i loro gioielli per un giro. Nutrita anche la rappresentanza dell’auto Abarth, con la presenza dei club di Umbria, Marche e Abruzzo, coinvolti da Matteo Baiocco.